Morte marinaio, ci sono quattro indagati

Ci sono quattro indagati per la morte del marittimo filippino avvenuta ieri. La Procura, secondo quanto riporta l’Ansa, ha indagato quattro bulgari per l’incidente incidente sul lavoro che è avvenuto mentre la nave era attraccata al terminal container del porto. Si tratta del primo ufficiale di coperta di 32 anni, il comandante di 45, l’ufficiale di osservazione di 24 e il direttore di macchine di 58. Per tutti – difesi dagli avvocati Maurizio Mauro, Aldo Guerrini e Maria Rita Calderoni – l’ipotesi di reato come atto dovuto è di omicidio colposo in cooperazione.