Lavori in Darsena, i gradini si salvano

RAVENNA – Sono partiti ormai da qualche mese i lavori per la testata della Darsena di città. A primavera Autorità portuale aveva eliminato le vecchie recinzioni doganali e ora sta provvedendo a sistemare la parte demaniale della Darsena. Finiti i lavori, la passeggiata sul lungocanale sarà maggiormente accessibile per pedoni e ciclisti.

Lo scorso anno l’associazione Naviga In Darsena aveva dato l’allarme: nel progetto originale di Ap era previsto il “tombamento” dei gradini di banchina che invece, sosteneva l’associazione, erano un elemento storico caratteristico che sarebbe dovuto rimanere. I gradini sono utili anche dal punto di vista strutturale: possono fungere sia da sedute sia come accesso ad eventuali passerelle montate in futuro. In Comune si sono interessati al tema l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Corsini, interpellato dalla stessa associazione, e il suo collega con delega all’Urbanistica,  Libero Asioli. Pare che anche Ap si sia convinta della loro utilità.

L’arredo L’intervento porterà in Darsena alcune novità per quanto riguarda l’arredo: portabiciclette, vasi e panchine. Un inizio di riqualificazione. Inoltre saranno inseriti dei pilomat per limitare l’accesso delle auto in alcune aree solo a chi ha il permesso. Saranno inoltre eliminate completamente le barriere, “eredità” del vecchio confine doganale: si potrà così accedere sia dalla pista ciclabile di viale Darsena sia da via Perilli e viale Zara, dove saranno abbattute le cancellate. I muretti che resteranno saranno ricoperti di legno. Tra gli interventi migliorativi va ricordata la rimozione della recinzione della banchina adiacente a via Antico Squero, così come sarà tolta l’attuale cancellata di recinzione nell’ultimo tratto di via Magazzini Anteriori. In via Magazzini Posteriori saranno asportate la recinzione e il muretto esistenti e sarà ripristinata la pavimentazione.